Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Muove finalmente la propria classifica il Vbc Synergy Mondovì, che al PalaManera rimonta due set alla corazzata Peimar Volley Calci e si arrende solo al tie-break. Fenoglio schiera ancora Borgogno in posto 2, vista l’assenza di un opposto titolare di ruolo (in settimana è atteso l’arrivo del sostituto di Kadankov), con Terpin e Loglisci in banda. La squadra regge il confronto contro i toscani, sia in ricezione che in attacco. In equilibrio anche la sfida a muro (11 quelli vincenti per il Synergy Mondovì, uno in più per la Peimar), mentre in battuta i monregalesi hanno saputo fare decisamente meglio dei loro avversari, mettendo a segno ben 10 aces e sbagliando meno di loro (16 gli errori dai nove metri per Pistolesi e compagni, 21 quelli di Calci). Sugli scudi, in particolare, il centrale Biglino, che ha messo a referto addirittura 18 punti, ma indicazioni positive anche dai due schiacciatori.

LE PAROLE A FINE MATCH. «Finalmente ci siamo sbloccati – commenta il team manager Andrea Fia -, il bicchiere è sicuramente mezzo pieno. I ragazzi oggi hanno giocato con più grinta, già nelle altre partite per pochissimo non eravamo riusciti a portare via dei punti, oggi finalmente ci siamo riusciti. Ci manca un giocatore, ma stiamo lavorando per questo, posso solo dire che siamo in dirittura d’arrivo: speriamo che il nuovo opposto ci possa aiutare a recuperare i punti che abbiamo perso per strada finora».

«C’è grande soddisfazione per essere riusciti a recuperare dallo 0-2 – aggiunge il centrale Omar Biglino –, ma il tie-break spesso è una lotteria, quindi potevamo anche ottenere di più. Questo risultato ci dà grande consapevolezza, se siamo riusciti a mettere in difficoltà una squadra forte come Calci significa che possiamo giocarcela con tutti, complimenti a tutti i miei compagni».

LA PARTITA. Primo set in equilibrio fino a metà, poi i toscani aumentano i giri del motore: prima il muro di Mosca vale l’11-14, poi un ispirato Fedrizzi sigla il 16-20. I monregalesi si avvicinano fino al 21-23 ma dopo un sapiente timeout di Gulinelli gli ospiti ripartono e chiudono a 22, sempre con Fedrizzi.

Secondo game subito in salita: quando Lecat ferma Biglino a muro il tabellone segna 7-14 e Fenoglio ha già speso un timeout. Ma i biancoblù non demordono e pian piano tornano in scia, fino al 16-17 siglato da Terpin. Coscione e compagni, però, non si scompongono e ripristinano la distanza di sicurezza per poi bissare il 22-25.

Terza frazione: il Vbc Synergy conduce da subito (9-6), ma la Peimar rosicchia lo svantaggio, fino ad arrivare al 18-19 quando il videocheck certifica un tocco del muro locale sull’attacco di Fedrizzi. Timeout di Fenoglio, Pistolesi pareggia con un secondo tocco di astuzia e i monregalesi tornano a condurre (murato Lecat per il 22-20), arrivando per primi al set ball. Due errori in battuta ribaltano la situazione, Calci ha anche l’occasione per chiudere la partita, ma dopo l’ultimo timeout di Fenoglio una grande murata di Presta su Argenta e l’ace di Loglisci regalano il set ai monregalesi (29-27).

La partita si accende: lotta punto a punto nel quarto parziale, tra sorpassi e controsorpassi (5-3 di Terpin, 7-8 messo a segno da Barone). Lo schiacciatore goriziano sigla il 18-17 e lancia la volata monregalese. Biglino con un gran primo tempo mette la firma sul 24-21: sembra fatta ma con Argenta in battuta Calci arriva fino al -1; poi, però, i toscani capitolano, ancora sotto i colpi di un super Biglino.

Al tie-break la Peimar fa subito la voce grossa (1-4 con pipe di Fedrizzi e punto di Argenta che “buca” il muro a due di casa) e cambia campo con quattro punti di vantaggio. Le speranze monregalesi tramontano quando il videocheck trasforma il possibile punto del 7-10 nel 6-11 che, di fatto, scrive i titoli di coda. Il Vbc non demorde, ma sull’attacco di Lecat deve alzare bandiera bianca (11-15).

DOMENICA SI VA IN PUGLIA. Domenica prossima, per la 5° giornata, la squadra affronterà la Bcc New Mater Volley dell’ex capitano Michele Morelli.  Dopo la giornata di riposo di lunedì, martedì mattina gli atleti si ritroveranno alla palestra O2 di Mondovì per la seduta pesi. Pomeriggio al PalaEllero di Roccaforte, così come tutta la giornata di mercoledì e giovedì pomeriggio. Venerdì di nuovo seduta pesi mattutina e allenamento con la palla dalle 17 alle 19.30 a Roccaforte. Sabato mattina seduta video e ultime indicazioni, prima della partenza alla volta di Castellana Grotte (fischio d’inizio previsto domenica alle 18).

 

Vbc Synergy Mondovì-Peimar Calci 2-3

(22-25, 22-25, 29-27, 25-23, 11-15)

SYNERGY: Pistolesi 5, Borgogno 16; Biglino 18, Presta 4; Loglisci 14, Terpin 16; Pochini (L), Garelli (L). N.e.: Camperi, Ristani, Milano, Buzzi. All. Fenoglio-Negro.

PEIMAR: Coscione 1, Argenta 17; Barone 11, Mosca 10; Fedrizzi 28, Lecat 13; Tosi (L), De Muro (L), Nicotra, Ciulli, Sideri. N.e.: Zanettin, Razzetto. All. Gulinelli-Grassini. ARBITRI: Giardini- Pristerà.

VBC SYNERGY: ricezione 57% (prf. 18%), attacco 41%, muri 11, 10 aces, battute sbagliate 16.

— Posted on 11 Novembre 2019 at 0:03 by