Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Il giovane centrale, figlio d’arte, ritrova mister Barbiero

Altro movimento in entrata per il Vbc Synergy Mondovì. A completare il reparto dei centrali arriva il giovane Manuel Bussolari. Classe 1999, alto 2,01 metri, è un figlio d’arte: il papà Matteo ha giocato da opposto in molte squadre di A1 e A2 negli anni ’90. Nel 1999 giocava a Spoleto ed è lì che è nato Manuel. Ora vive nel Mantovano ma è cresciuto pallavolisticamente nelle Marche. Con la maglia della Lube ha vinto lo scudetto Under 17, Under 18 e la Junior League in tre stagioni diverse. Due anni fa ha fatto parte del gruppo della Nazionale juniores, dove ha avuto come allenatore Mario Barbiero.

Nel 2018-19 la prima esperienza in A2, con la maglia della Menghi Shoes Macerata. In quell’annata sfidò due volte il Vbc Mondovì, uscendo vincitore in entrambi i confronti (unica squadra in grado di farlo). Al PalaManera ebbe anche l’occasione di mettersi in mostra giocando titolare. Quindi la scelta di avvicinarsi a casa, al Gabbiano Top Team Mantova, dove quest’anno ha giocato in Serie B.

«È stata una scelta di vita – spiega Manuel -, ma quando è arrivata la chiamata da Mondovì non ho potuto dire di no. Dei prossimi compagni conosco già Marra e Paoletti, marchigiano “doc”, sono molto felice anche di lavorare nuovamente con Barbiero».

Manuel si iscriverà all’Università, dove sceglierà il corso di studi di Chimica. «Un piano B bisogna sempre averlo, scegliere Scienze Motorie era troppo scontato» dice con un sorriso. Intanto, ha scelto il numero di maglia: sarà sua la numero 10.

— Posted on 1 Luglio 2020 at 8:46 by