Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Seconda vittoria per 3-0 per i monregalesi, la salvezza ormai ad un passo

Grazie al secondo successo per 3-0, ottenuto al PalaManera contro Lagonegro, il Vbc Synergy Mondovì continua a risalire la classifica, dove si issa al nono posto, superando proprio i lucani.

Il tecnico Barbiero lo ha ripetuto per tutta la settimana ai ragazzi: per arginare il pericoloso attacco della Rinascita serviva una grande prova in servizio. E Borgogno e compagni non hanno deluso. Dai nove metri sono andati a segno nove volte: quattro con Loglisci e tre con Terpin. Le due bande hanno impreziosito la loro prova molto positiva con numeri importanti anche in altri fondamentali: JJ ha chiuso addirittura con il 72% in attacco, mentre Loglisci ha messo a referto tre muri pesanti.

In generale, la squadra ha avuto un’ottima tenuta mentale, sapendo recuperare nel primo parziale dopo aver subìto un break di undici punti a zero, e non calando nella terza frazione, quando Lagonegro ha provato a riaprire la partita.

LE PAROLE A FINE GARA. «Abbiamo giocato una partita su livelli molto alti – le parole del tecnico Mario Barbiero -, tecnicamente e tatticamente Lagonegro ha fatto molto bene ma noi siamo stati all’altezza. Nel terzo set potevamo avere un calo ma abbiamo voluto chiudere la partita con tutte le nostre forze». La salvezza è ormai ad un passo, al termine di un percorso esaltante negli ultimi tre mesi. «Ho trovato un gruppo smarrito al mio arrivo qui, ma con giocatori interessanti: ho cercato di tirare fuori le loro energie individuali e mi hanno seguito in tutto e per tutto. Ci hanno aiutato il campo, le vittorie e i nostri fantastici tifosi. La partita di oggi è forse il coronamento, ma dobbiamo tenere alta l’attenzione: ci sono altre quattro partite importanti e vogliamo fare qualcosa di più»

«Una vittoria molto importante – aggiunge lo schiacciatore Gianluca Loglisci -, siamo riusciti a superarli e questo successo ci dà ancora maggiore fiducia. Dovremo lavorare ancora tanto, ora avremo un turno di riposo poi sarà un’altra battaglia. Con tanto allenamento e lavoro proveremo a toglierci altre soddisfazioni».

LA PARTITA. Buon avvio dei monregalesi (di Terpin il 6-3), che arrivano fino all’11-5. Poi l’ex Cuneo Mazzone va in battuta e trascina Lagonegro: i lucani firmano 11 punti consecutivi e si portano sull’11-16, malgrado due time-out di Barbiero. Arasomwan riconquista il servizio e parte la rimonta biancoblù: dopo l’errore di Spadavecchia e l’ace di Loglisci arriva l’aggancio sul 20 pari. Il braccio di ferro dura fino al 22-22, poi il Vbc piazza l’uno-due che porta al set ball. Falabella ferma il gioco, ma il muro di Loglisci chiude il primo parziale.

Il Vbc acquista fiducia e grazie a tre punti direttamente dai nove metri (due di Terpin e uno di Arasomwan) si porta in vantaggio 12-9 nella seconda frazione. Falabella striglia i suoi, ma Mazzone stavolta non riesce a pungere in servizio e uno scatenato Terpin mantiene i biancoblù davanti. Loglisci firma il 20-17 che allontana definitivamente Lagonegro. Ancora “JJ” conquista il set ball, poi chiude un errore ospite in battuta.

La Rinascita rialza la testa ad inizio terzo set con Tiurin in servizio, ma i monregalesi non si scompongono e poco per volta rosicchiano il divario. L’aggancio arriva sul 15-15 con un punto in battuta di Terpin. Quando Arasomwan stampa una grande murata che vale il 19-17 Falabella chiama il time-out, ma dopo l’interruzione Loglisci trova due punti che mettono alle corde gli avversari. Mazzone è l’ultimo ad arrendersi, poi chiude un muro a due di Esposito e Borgogno.

DOPO LA FINALE DI COPPA, ANCORA AL PALAMANERA. Domenica prossima a Bologna si terrà la finale di Coppa Italia. Il Vbc Synergy Mondovì tornerà in campo quindi domenica 1° marzo, ancora al PalaManera, contro la Materdomini Castellana Grotte. I pugliesi precedono di tre punti in classifica e occupano l’ottavo posto, l’ultimo che garantisce l’accesso ai play-off. I monregalesi non vogliono smettere di stupire.

 

Vbc Synergy Mondovì-Rinascita Lagonegro 3-0

(25-22, 25-22, 25-21)

SYNERGY: Piazza, Borgogno 12, Arasomwan 7, Esposito 3, Terpin 16, Loglisci 15, Pochini (L), Garelli (L2). N.e.: Milano, Dulchev, Camperi, Buzzi, Bartoli. All. Barbiero-Negro.

GEOSAT GEOVERTICAL: Zoppellari, Tiurin 13, Spadavecchia 10, Robbiati 1, Corrado 6, Mazzone 11, Santucci (L), Condorelli (L2). N.e.: Ramberti, Vecellio, Maccarone, Fantauzzo. All.: Falabella-Iannarella.

ARBITRI: Piperata-Piubelli.

NOTE – DURATA SET: 28’, 26’, 26’; tot: 80’.

SYNERGY: battute vincenti 9, sbagliate 18, ricezione 58% (prf. 23%), attacco 48%, muri 8, errori 24.

RINASCITA: battute vincenti 5, sbagliate 14, ricezione 53% (prf. 22%), attacco 42%, muri 4, errori 22.

 

UFFICIO STAMPA SYNERGY MONDOVÌ

Con preghiera di diffusione

— Posted on 16 Febbraio 2020 at 22:34 by