Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Derby giocato alla pari per due set, poi festeggiano 3-0 i cuneesi

Doveva onorare l’ultima partita della stagione e così ha fatto. Il Vbc Synergy Mondovì chiude a testa alta, uscendo sconfitto dal PalaUbi di Cuneo al termine di una buona prestazione contro i rivali cuneesi. La formazione di Serniotti aveva forti motivazioni, dovendo centrare il bottino pieno per chiudere nella miglior posizione possibile per la griglia play-off (obiettivo centrato, col sorpasso in extremis ad Ortona e Siena).

I monregalesi, invece, non avevano nulla da chiedere a questa partita, ma in campo non si sono risparmiati, mettendo tanto orgoglio e senso di appartenenza. La squadra di Barbiero ha tenuto nel confronto a muro (con quattro blocks tutti firmati Marra) e in attacco, soffrendo a tratti il servizio velenoso dei cuneesi. Per due set il confronto è stato equilibrato, poi Cuneo ha alzato il ritmo e ha chiuso con maggiore facilità il terzo parziale.

LA PARTITA. Grande start del Vbc Synergy Mondovì: il muro monregalese stoppa due volte Wagner con Marra e il tecnico di casa chiama il primo time-out sull’1-5. Gli ospiti non rallentano (4-10 e 5-11 siglati da Borgogno), ma Cuneo pian piano si rifà sotto. Sul 9-12 è Barbiero a fermare il gioco, ma alla ripresa tre aces consecutivi di Tiozzo riportano le squadre in parità a 13. Mondovì rimette il naso avanti grazie ad un fallo di doppia fischiato a Pistolesi, ma l’ex di giornata si riscatta con il muro del 18-17. Il Vbc resta incollato fino alla fine (23-22 di Paoletti), ma deve arrendersi quando Codarin mette a terra dal centro il pallone del 25-23.

La seconda frazione parte con una serie di errori in servizio da ambo le parti, poi a spezzare l’equilibrio ci pensa il turno in servizio di Pistolesi. L’alzatore cuneese firma tra aces consecutivi e porta i suoi sul 9-5 su cui Barbiero ferma il gioco. Dopo l’interruzione i monregalesi riconquistano il servizio ma non riescono a riavvicinarsi (12-7 di Sighinolfi). Sul 15-12 doppio cambio: dalla panchina monregalese Milano e Bosio rilevano Putini e Paoletti, mentre Fenoglio si alterna spesso con Pochini in seconda linea. Il Vbc resta in scia fino al 21-19, poi un errore dai nove metri e l’ace di Wagner lanciano Cuneo (23-19). Barbiero interrompe il gioco, alla ripresa il videocheck certifica il punto in servizio di Paoletti e Marra ferma a muro Preti. Lo schiacciatore, però, al secondo tentativo non sbaglia e archivia la seconda frazione sul 25-22.

Cuneo spinge in avvio di terzo set e fa subito il vuoto (5-0). Barbiero chiama il primo time-out quando il tabellone segna 8-1. Dopo la sua strigliata i biancoblù si scuotono e recuperano qualche punto (10-7, 11-8), ma i padroni di casa mantengono sempre la distanza di sicurezza. Dentro Milano, Bosio e Camperi, Cuneo allunga il passo fino al 20-12 su cui Barbiero spende il secondo time-out. Alla ripresa i monregalesi mettono in campo tutto l’orgoglio possibile e limano il divario (23-18), poi il giovane D’Amato conquista il match ball e Preti chiude alla prima occasione.

LE PAROLE POST PARTITA. «Abbiamo onorato questa partita com’era giusto fare – così il tecnico Mario Barbiero -, è stata una stagione molto difficile ma ci eravamo promessi di portarla a termine a testa alta. Chiudiamo con buona prestazione sul campo di Cuneo, una squadra compatta ed equilibrata, che gioca bene e ora si prepara a disputare i play-off. Anche oggi ho impiegato i nostri giovani, è la conseguenza del lavoro di questi 2 anni: hanno bisogno di campo ma il futuro è loro, sono ragazzi che hanno qualità, voglia e motivazioni. Spero che trovino spazio per giocare a questo livello in futuro».

«Nel primo e nel secondo set abbiamo fatto bene – l’analisi del centrale Alberto Marra -. Abbiamo tenuto bene le battute di Wagner e Codarin e siamo riusciti ad operare dei bei cambi palla, poi loro sono cresciuti e siamo andati in difficoltà. È stata una stagione difficile, abbiamo avuto perdite importanti ma non ci siamo fatti intimorire, anche a ranghi ridotti abbiamo ottenuto qualche buon risultato. Dal punto di vista personale è stato un anno positivo, ho giocato sempre e sono molto felice: sono riuscito a dare il mio contributo e per questo ringrazio la società del Vbc Mondovì».  

 

Cuneo-Vbc Mondovì 3-0

(25-23, 25-22, 25-18)

BAM ACQUA S. BERNARDO: Pistolesi 5, Wagner Pereira 10, Codarin 10, Sighinolfi 8, Tiozzo 9, Preti 11, Catania (L), D’Amato 1. N.e.: Chiapello, Vergnaghi (L2), Gonzi, Galaverna, Bonola, Bisotto. N.e.: All.: Serniotti-Casale.

SYNERGY: Putini, Paoletti 12, Marra 7, Bussolari 4, Borgogno 7, Ferrini 5, Pochini (L), Milano, Camperi 1, Fenoglio (L2), Bosio 4. All.: Barbiero-Negro.

ARBITRI: Cavicchi-Pristerà.

NOTE: Durata Set: 26’, 29’ 23’ – Tot.: 78’

CUNEO: battute sbagliate 7, battute vincenti 10, attacco 44%, ricezione 65% (prf. 13%), muri 4.

MONDOVÌ: battute sbagliate 13, battute vincenti 2, attacco 47%, ricezione 57% (prf. 20%), muri 4.

— Posted on 22 Marzo 2021 at 11:37 by