Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

I pugliesi si impongono in tre set, intatto il vantaggio sulle inseguitrici

Dopo tre vittorie casalinghe di fila, questa volta il Vbc Synergy Mondovì ha dovuto inchinarsi di fronte alla corazzata Bcc New Mater Castellana Grotte. Al PalaManera i pugliesi si sono imposti in tre set (17-25, 21-25, 17-25), centrando l’ottavo successo di fila.

Contro gli ex Morelli e Presta coach Barbiero conferma lo starting six delle ultime settimane: capitan Borgogno opposto e Terpin e Loglisci laterali. Al centro l’altro ex di giornata, Davide Esposito. A fare la differenza sono stati l’attacco e il muro, due fondamentali in cui gli ospiti hanno avuto numeri particolarmente positivi. Sul terzo tocco la loro percentuale finale è stata del 62%, con 48 palloni messi a terra sui 77 attaccati, mentre il confronto a muro è finito 8-4 per De Togni e compagni. I monregalesi si sono fermati al 43% in attacco, vanificando così una buona prova in ricezione (sul primo tocco i biancoblù sono stati superiori agli avversari) e in battuta, dove hanno messo a segno quattro aces, due a testa per Arasomwan e Dulchev.

LE PAROLE A FINE GARA. «Innanzitutto vanno fatti i complimenti alla Bcc Castellana Grotte – così il tecnico Mario Barbiero ai microfoni dei giornalisti nel post partita -, si sono dimostrati più forti di noi sia come roster che in campo. Purtroppo noi non siamo riusciti ad entrare in gara, loro non ce l’hanno concesso e ci è mancata quella convinzione in più che abbiamo avuto in passato. Ora testa alla trasferta di Reggio: sarà una partita importantissima, incontreremo una squadra agguerrita e sarà una lunga battaglia, per cui dobbiamo prepararci al meglio».

«Siamo dispiaciuti per questa sconfitta – aggiunge il libero Filippo Pochini -, non è bello perdere qua davanti ai nostri tifosi, che anche stasera ci hanno incitato molto. Abbiamo lottato troppo poco, giù il cappello però di fronte ai nostri avversari, hanno dimostrato di possedere tanta qualità ed esperienza».

LA PARTITA. La Bcc parte subito lanciata: sul 2-6 la panchina monregalese chiama il primo timeout. Gli ospiti arrivano fino al 4-10, ma i biancoblù hanno la forza per ricucire anche grazie a due aces consecutivi di Arasomwan. Esposito firma dal centro il 15 pari, ma da lì in poi il Vbc Synergy si perde. Morelli firma l’ace del 15-18 e Presta mura Borgogno per il 17-23. Chiudono il parziale due errori in attacco di Terpin.

Il copione non cambia ad inizio seconda frazione: Presta a muro firma lo 0-3 e la New Mater tiene il Vbc a distanza di sicurezza fino al 7-12 su cui Barbiero ferma il gioco. Il muro non riesce ad arginare Morelli e sul 9-14 il tecnico di casa opera il doppio cambio, inserendo Dulchev e Milano. Due punti di Arasomwan scuotono i monregalesi, ma Vedovotto mantiene le distanze. Spazio anche al giovanissimo Camperi, ma il parziale ormai è indirizzato. Terpin rientra e sigla il 18-22, ma dopo un altro timeout e l’ace dell’opposto Dulchev i monregalesi capitolano sulla pipe di Moreira.

Terpin rimane in panchina in avvio di terzo set, Borgogno si sposta in banda e rimane in campo Dulchev in posto 2. La New Mater continua a condurre (4-8), con Fabroni molto bravo a variare il gioco e a tenere caldo il braccio dei compagni. L’errore di Moreira e il punto dal centro di Esposito riavvicinano i biancoblù (8-10), ma De Togni fa ripartire i suoi e l’ex Morelli firma il 9-14 su Barbiero decide di chiamare il timeout. Dentro nuovamente Milano, ma i pugliesi sono in controllo (11-18, 15-23) e chiudono in tre set con punto finale dell’ex Morelli.

Nessun muso lungo, comunque: Reggio Emilia e Cantù hanno perso e dunque il vantaggio sulla zona retrocessione resta di sei punti.

MAXI ASSEGNO DALL’HAGAR. A fine partita una delegazione dell’Hagar group ha consegnato simbolicamente al presidente Giancarlo Augustoni il maxi-assegno dell’importo di 650 euro, raccolti con la vendita delle magliette e sciarpe prima della sfida casalinga contro Brescia, per ripagare la multa comminata alla società dopo la trasferta di Santa Croce.

Un pullman di tifosi monregalesi seguirà la squadra anche domenica prossima, nella delicatissima trasferta al PalaBigi contro la Conad Reggio Emilia.

 

Vbc Synergy Mondovì-BCC Castellana Grotte 0-3

(17-25, 21-25, 17-25)

SYNERGY: Piazza, Terpin 7, Esposito 6, Borgogno 11, Loglisci 9, Arasomwan 6, Garelli (L), Pochini (L), Milano, Dulchev 5, Camperi. N.e.: Buzzi, Bartoli. All. Barbiero-Negro.

BCC: Fabroni 2, Vedovotto 13, De Togni 7, Morelli 17, Moreira 12, Presta 7, De Santis (L). N.e.: Agrusti, Quartarone, Del Vecchio, Cubito, Imbesi, Cascio. All. Mastrangelo-Barbone.

ARBITRI: Marotta-Santoro.

NOTE – DURATA SET: 25’, 25’, 21’; tot: 71’.

VBC MONDOVÌ: battute vincenti 4, sbagliate 9, ricezione 55% (prf. 22%), attacco 43%, muri 4.

NEW MATER: battute vincenti 2, sbagliate 8, ricezione 48% (prf. 15%), attacco 62%, muri 8.

— Posted on 2 Febbraio 2020 at 22:52 by