Articoli

Under 18 - IL VILLANOVA/VBC MONDOVÌ CHIUDE IL GIRONE CON UN SUCCESSO

Pubblicato Lunedì 18 Dicembre 2017

Visto 255 volte

VAL CHISONE - VILLANOVA/VBC MONDOVÌ = 1-3 (21-25, 20-25, 25-23, 23-25)

VILLANOVA/VBC MONDOVÌ:
Gnocchi (K), Oreglia, Paganelli, Massano, Bertano, Prato, Fenoglio (L1), Pietro Basso (L2), Amaranto, Berutti, Verra, Cappellino. ALL: Diego Marchisio

Il VILLANOVA/VBC MONDOVÌ chiude questa prima fase superando in trasferta il Val Chisone secondo per 3-1, conquistando in tal modo il nono successo su dieci gare disputate.
Diego Marchisio è partito inizialmente con capitan Gnocchi in palleggio, Oreglia opposto, Paganelli e Massano schiacciatori, Bertano e Prato centrali, Fenoglio e Pietro Basso liberi, inserendo successivamente Amaranto e Berutti.
Nel set d’apertura i monregalesi partono bene e si portano subito avanti 10-4, poi controllano il tentativo di rientro degli avversari e chiudono 25-21.
Nella seconda frazione vi è sostanziale equilibrio sino al 6 pari, poi un paio di muri a testa di Paganelli e Bertano lanciano i monregalesi, che allungano imperiosamente e chiudono senza eccessive difficoltà 25-20, mentre entrano Amaranto e Berutti e vengono alternati i liberi.
Nel terzo set il VILLANOVA/VBC MONDOVÌ, con Amaranto e Berutti confermati, parte lentamente e va subito sotto di qualche lunghezza, quindi, con Oreglia sugli scudi in attacco, recupera il gap, ottenendo la parità sul 19-19. Da qui in poi le due compagini avanzano a braccetto sino al 23 pari, quando i locali conquistano due punti consecutivi e chiudono in volata 25-23.
Nella quarta frazione i monregalesi partono lentamente e vanno sotto 5-1. Dentro nuovamente Paganelli ed il VILLANOVA/VBC MONDOVÌ reagisce, recuperando lo svantaggio sino a raggiungere la parità sul 18-18. La situazione resta in equilibrio sino al 23 pari, quando prima un bel muro di Oreglia realizza il 24-23 ed infine un gran attacco di Pagannelli firma il punto del definitivo 25-23.
"Purtroppo - commenta al termina coach Diego Marchisio- siamo mancati un po’ di continuità, procedendo troppo a sprazzi. Ora ci aspetta un pò di pausa, in attesa degli abbinamenti del prossimo girone. Dovremo lavorare per farci trovare pronti a gennaio: le capacità e la grinta non ci mancano, ma dobbiamo ancora sistemare alcune intese ed alcune situazioni che, se gestite al meglio, possono far la differenza per vincere i set".




comments powered by Disqus

Ultimi articoli inseriti