Articoli

A2 - UN BRILLANTE VBC MONDOVÌ ESPUGNA IL CAMPO DI CANTU'

Pubblicato Lunedì 08 Gennaio

Visto 274 volte

CANTÙ – VBC MONDOVÌ’= 2-3 (25, 25-16, 22-25, 28-26, 11-15)

CANTÙ: Baratti 2, Caio 25, Ricardo 19, Suraci 2, Monguzzi 9, Robbiati 8, Butti (L1), Piazza 1, Cominetti 9. NE: Olivati, Danielli, Frattini, Arnaboldi (L2). All: Cominetti, Ass: Redaelli.

VBC MONDOVÌ’: Cortellazzi 6, Paoletti 21, Mercorio 17, Borgogno 16, Picco 1, Parusso 10, Prandi (L1), Maccabruni, Cattaneo 1, Menardo, Sordella 6. N.E.: Bosio. All: Barisciani, Ass: Revelli.

Bellissima vittoria del VBC Mondovì sul campo di Cantù al termine una partita molto lunga, densa di emozioni e giocata con grande agonismo da entrambe le formazioni. È finita 3-2 per gli uomini di Mauro Barisciani (17-25/25-16/22-25/28-26/11-15), che sono stati ad un passo dal far bottino pieno. Un quarto set davvero bello, sia dal punto di vista agonistico, ma anche tecnico, si è concluso infatti solo ai vantaggi, con Mondovì capace di annullare cinque set ball. Il campo ha dato ragione ad un gruppo coriaceo, che ha impattato la partita con grandi numeri: da sottolineare l’ottimo ingresso di “Gigio” Sordella, chiamato a sostituire Picco, in giornata non troppo positiva, a metà incontro: il centrale torinese ha messo a segno ben 6 degli 8 attacchi messigli a disposizione da Cortellazzi. A proposito del regista, da sottolineare la sua bella prova: lucido, preciso e, a tratti, anche insidioso con le sue giocate. Mario Mercorio, grande ex, ha sentito il profumo della “partita che conta”, diventando sovente decisivo. Così come l’opposto Paoletti, partito in sordina, ma con lo scorrere del tempo assolutamente positivo. Due punti importantissimi, quelli conquistati al PalaParini: contemporaneamente alla sconfitta di Taviano a Bolzano, il VBC Mondovì occupa ora l’ottava posizione con 23 punti, due in più dei pugliesi. “Risultato giusto – commenta soddisfatto coach Mauro Barisciani - per una partita bellissima. Tra le due squadre, alle fine, credo abbiamo meritato più noi: loro hanno difeso alla morte, noi non siamo impazziti. A parte un frangente nel secondo set abbiamo giocato davvero bene. Mercorio? Mi permetto di dire che sta giocando bene da un pezzo. È il giocatore che volevamo, che fa il suo in ricezione, in attacco e in quanto presenza in campo si fa sentire. Non guardiamo la classifica, dovevamo venire a Cantù per guadagnarci la prossima “ultima spiaggia”. Ce la siamo guadagnata ed ora aspettiamo Tuscania, sperando di recuperare appieno anche quelli che oggi hanno giocato in condizioni non eccellenti, come Paoletti e Borgogno che nel fine settimana sono stati colpiti dalla febbre. I miei complimenti vanno a Sordella, un ragazzo che conosco da tanto tempo e che merita davvero di stare in campo”.
Nonostante qualche errore di troppo al servizio (soprattutto di Cantù), l'incontro si apre con un paio di scambi molto interessanti: Mondovì trova il break dopo un'intera rotazione e firma l'allungo (7-11) con due attacchi dalla seconda linea di Paoletti ed il pallonetto di Mercorio che costringono Cominetti al primo time out. Cantù recupera un break sfruttando l'errore dell'opposto monregalese (10-12), poi la squadra lombarda si riavvicina ulteriormente grazie alla battuta insidiosa del neo entrato Cominetti (12-13) che permette a Monguzzi di chiudere il punto. Due grandi muri di Borgogno e Picco a fermare Caio, che sbaglia anche un attacco, riportano i monregalesi a distanza di sicurezza e sul 12-18 c'è il secondo time out canturino. Mondovì gioca molto bene: Parusso mette a terra il punto del 16-23, poi un'invasione avversaria ed il punto di Mercorio chiudono il set. Per Borgogno 5 punti, 4 di Mercorio, Tre muri a zero il confronto di squadra.
Parte ancora bene il VBC n ella seconda frazione: con Borgogno al servizio la squadra di Barisciani si porta avanti 0-3 (errore Libertas, muro e attacco Mercorio). Cantù reagisce: due volte Caio, la pipe di Ricardo, un errore di Paoletti ed il punteggio è ribaltato (5-3). Arriva anche il muro di Caio su Mercorio e sul 6-3 arriva l'interruzione del gioco da parte del coach piemontese. Caio ha il braccio caldo, Baratti lo imbecca due volte consecutivamente e Cantù vola 10-5. È ancora dell'opposto brasiliano il punto del +6 lombardo (12-6), poi l'errore di Picco porta Cantù sul 14-7. L'ace di Baratti ed un altro errore di Picco (finisce in panchina, entra Sordella) lanciano i padroni di casa sul 17-8. Il tandem Mercorio - Parusso a muro blocca Monguzzi, poi arriva anche l'attacco di Paoletti che permettono al VBC di recuperare un paio di break (19-13). Entrano anche Maccabruni, Cattaneo e Menardo, ma Cantù è ormai lanciata verso il pareggio: altro ace di Cominetti (22-14), errore monregalese e set chiuso.
Ripartono bene i padroni di casa: il solito Caio firma il 4-2, poi il libero Butti difende un primo tempo avversario, la sua palla finisce in campo monregalese e siamo 5-2 Libertas. Cominetti, in mezzo al muro VBC, mette a terra il punto del 7-3: Barisciani cambia Picco con Sordella. Va al servizio Borgogno e piazza due aces (7-6), poi Mercorio firma il punto della parità a quota 9. Mondovì torna in cattedra: un gran colpo d'esperienza di Cortellazzi porta il VBC avanti di due punti (10-12), vantaggio che s'incrementa grazie a Paoletti (11-14), ma è ancora dal regista bianco - blu che arriva il nuovo vantaggio piemontese (11-15). Borgogno trova le mani del muro canturino, Mondovì va sul +5 (11-16) e coach Cominetti chiama il secondo time out. IL VBC arriva al set ball sul 19-24, Cantù ne annulla tre, poi chiude Borgogno.
Quarto set, resta in campo Sordella. Mondovì parte bene (Mercorio 0-2), ma sul turno al servizio di Baratti Cantù ribalta la situazione: 6-3, attacco di Ricardo e muro su Mercorio con time out per Barisciani. Il grande ex Mercorio riavvicina i piemontesi (9-8), poi arriva l'errore di Monguzzi che rimette in equilibrio il parziale (12-12). Il set vive di intense emozioni punto a punto, fin quando, dopo uno scambio bellissimo, è Cantù a trovare il break con Cominetti: 22-20 e secondo time out di Barisciani. La Libertas arriva al set ball (22-24), ma dopo il cambio palla è Mercorio a rimettere Mondovì in parità (24-24). Ai vantaggi un muro, proprio sullo schiacciatore campano, porta l'incontro al tie break.
Quinto, decisivo, set con l'equilibrio rotto sul 4-6 grazie a Paoletti. Cambio campo, Mondovì avanti di due lunghezze (6-8), vantaggio che s'incrementa grazie all'errore in attacco dalla seconda linea di Caio (6-9) che costringe Cominetti al time out. Si riprende a giocare, Ricardo porta sotto i lombardi (8-9), ma l'errore successivo proprio del brasiliano riporta Mondovì a +3: 8-11 e ultimo time out per Cantù. Le emozioni non sono terminate: diagonale lungo vincente di Cominetti, 11-12, e stavolta l'interruzione del gioco arriva da parte di Barisciani. Arriva il provvidenziale ace di Borgogno che porta il VBC al match ball, poi l'errore in attacco canturino manda tutti negli spogliatoi.
Domenica prossima, con inizio alle ore 16, ultima partita interna nel Girone Blu per il VBC Mondovì, che accoglierà al PalaManera la Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania




comments powered by Disqus

Ultimi articoli inseriti